• it
  • en
+39 0733 226158 capozucca@capozucca.it

Wood and trendy fashion

Il legno è sinonimo di eleganza e raffinatezza. Il desiderio di creare qualcosa di nuovo, ci ha portato a tuffarci anche nel campo della moda, con accessori di lusso per borse e calzature.

donna ponte particolare2

 

Senza titolo-2

 

BORSA titolo-2


Continua a leggere >

Legno&fantasia nel mondo dei bambini

orsetti okk


Realizziamo da sempre maniglie ed accessori per tutti gli ambienti, ma la nostra attenzione si rivolge soprattutto ai più piccoli.



fiocco OKKK



IMG_0273

Un materiale naturale quale è il legno, unito a colori attraenti e ad un design adatto all’età dei più piccoli, contribuisce in maniera ideale allo sviluppo  delle capacità intellettive dei bambini…



child-155



…all’insegna della bellezza, della natura e dell’ecologia

IMG_6962


Continua a leggere >

Attenzione per i dettagli

IMG_3636-quadrato

Sappiamo bene che per produrre un buon design occorre acquisire diverse competenze ed essere abili nell’utilizzarle. Una di queste è senz’altro la capacità di prestare grande attenzione ai dettagli.

In effetti qualcuno potrebbe chiedersi se questa debba considerarsi una abilità. Lo è senz’altro. Non tutte le persone sono attente ai dettagli e abbastanza meticolose da controllare tutto ciò che sta attorno ad un progetto di design. Per la nostra azienda, questa diventa una sfida , che giorno per giorno coinvolge non solo la produzione, ma anche il processo di progettazione e il rapporto con il cliente.

 

 

 


Continua a leggere >

la moda di tendenza…è naturale al 100%

 

la-cravatta-e-meglio-se-e-di-legno-L-xieRUf

La moda di tendenza diventa eco, naturale al 100%.  Il legno per creare abiti, borse, scarpe, gioielli e tanti altri oggetti green.we-wood-orologi

La moda è sempre più attenta all’ambiente e nell’ultimo periodo molti marchi hanno lanciato collezioni realizzate con tessuti ecologici. La nuova attenzione alla questione eco ha portato alla nascita di una tendenza d’ispirazione naturale, arrivano dunque scarpe, occhiali da sole, borsette, gioielli e persino abiti in legno. Il materiale viene utilizzato anche per realizzare particolari cover per smartphone e laptop , packaging di profumi, originali orecchini e bracciali in legno.

anello-in-legno-con-brillante

Con il legno si realizzano accessori che non ti aspetteresti…. molto fashion e con un’anima verde


Continua a leggere >

I Sabot

20150316_141758

I Sabot sono zoccoli fatti interamente in legno. Veramente salutari, venivano usati in tutta Europa e tuttora vengono nominati. Tipiche le cartoline che ritraevano le olandesine con questi zoccoli con la punta rivolta verso all’insù.

Li chiamavano Sabò in tutta Europa. In Francia li usavano anche gli operai delle fabbriche. Questi, durante gli scioperi, per danneggiare le macchine le prendevano a calci con i Sabò: le macchine venivano appunto “sabotate”, di qui l’origine del termine.

In Italia i sabot  sono calzature in legno tipiche della Valle d’Aosta, e in particolare di Ayas. SabotIn passato, data la durezza del legno, venivano indossati con spesse calze di lana per prevenire la formazione di vesciche ai piedi.

Di antica e sconosciuta origine essi venivano realizzate in Belgio e Paesi Bassi, nella zona del Massiccio del Giura, lungo i Pirenei e più in generale nella Francia settentrionale oltre alla Valle d’Aosta. Pochissimi possedevano i souliers, utilizzati solo in occasioni particolari come la compilazione della lista delle nozze o al matrimonio stesso.

untitled“Les souliers” di Van Gogh

Si usava lavorare in due, uno era dedito alla parte interna l’altro a quella esterna. Si riuscivano a realizzare dodici paia di sabot al giorno, nel 1894 costavano 8,5 / 9 Lire – 6 / 6,5 Lire (a seconda della misura media o grande), che corrispondono a circa 25 € e 18 €. Il pino cembro e il sapin venivano preferiti al pino silvestre che procurava dolori al piede.

Nel XIX secolo le modifiche operate da Borbey di Aosta nelle macchine che producevano i sabots permise un aumento della produzione, ma la domanda calò dal 1950 in poi, preferendo stivali e scarpe in gomma. In tempi recenti, artigiani realizzano i Tsoquin, sabot che si vendono come souvenir.

zuecos-4


Continua a leggere >

EXPO 2015 Il legno

Suggestioni da Expo 2015 sulla materia legno:                                                                              strutture, imballaggi, architetture, decorazioni


Continua a leggere >

Idee in legno … realtà per la fantasia

3-Antler

Idee in legno… fantasia che diventa realtà. La maggior parte degli elementi d’arredo classici, ma anche in stile moderno, sono realizzati in legno, ed è proprio con il legno che  artisti del design, artigiani e falegnami, creano e reinventano oggetti e componenti d’arredo con fantasia ed originalità.

A volte un oggetto semplice e di facile realizzazione può letteralmente trasformare una stanza, dare nuova luce ad uno spazio poco sfruttato e arricchire l’atmosfera generale con note di personalità. Il legno è  un materiale estremamente versatile, facile da lavorare e, cosa non meno importante, totalmente ecologico e riciclabile.

Non dimentichiamoci, poi, che il legno, che sia grezzo o lavorato, ha il vantaggio di potersi abbinare a qualsiasi colore della stanza, di essere facilmente colorato e intagliato e, per chi non lo sapesse, è davvero molto cool anche semplicemente sotto forma di decorazioni, adatte ed adattabili a tutti gli spazi domestici.

Mille sono le  idee originali e di sicuro effetto decorativo: da semplici porta oggetti che possono rivelarsi estremamente utili come idee salva spazio per tutte quelle cose che non sappiamo dove mettere, a veri e propri componenti d’arredo dall’aspetto naturale, che possono integrarsi perfettamente con qualsiasi stile di design, conferendo un’atmosfera fresca e suggestiva alle stanze della vostra abitazione o alle vostre zone outdoor.

1. Organizer in legno

2. Porta collane con rami colorati

3. Insieme di specchi rotondi

4. Tavolino per salotto con rami

5. Passerella per il giardino

6. Tavolino con un ceppo e piedini di ferro

7. Oggetto d’arte astratta

8. Lampadario look minimal e  naturale

9. Portapenne decorato

10. Pannello porta accessori

11. Fioriera con pannelli riciclati

12. Sottobicchieri decorati

13. Ripiano superiore di un tavolo con legno di pallet

14. Fotografie rustiche

15. Marker per piante

16. Contenitori porta oggetti

17. Semplici e naturalissimi porta candele

18. Parete artistica da esterni

19. Mensole fai da te con assi di legno e vecchie cinture

20. Testiera del letto con legno di pallet

21. Vassoi da cucina con legno e superficie lavagna

22. Decorazioni in compensato per la casa

23. Porta penne rustico

24. Piccole casette di legno

25. Mensola porta bottiglie

26. Pareti geometriche

27. Orologio rustico e chic

28. Delicata fioriera pendente

 


Continua a leggere >

Legno… Che nome gli metterò? –disse tra sé e sé–

legno

legno

Legno… Che nome gli metterò? – disse tra sé e sé. –
Lo voglio chiamar Pinocchio. Questo nome gli porterà fortuna. Ho conosciuto una famiglia intera di Pinocchi: Pinocchio il padre, Pinocchia la madre e Pinocchi i ragazzi, e tutti se la passavano bene. Il più ricco di loro chiedeva l’elemosina.
(Carlo Collodi, Le avventure di Pinocchio, cap. III.)

L’origine del nome non è chiara: si narra che mastro Geppetto chiamò la sua creatura (il burattino più famoso del mondo) Pinocchio, proprio perché l’aveva costruito con un ciocco di pino domestico, il pinus pinea, albero molto comune in Toscana.

legnoIl fascino del personaggio di Pinocchio dipende dalla maestria con cui è stato fatto. Pinocchio non è di carne e ossa come i “piccoli lettori”. Pinocchio è di legno, un”semplice pezzo di catasta”.
Le due qualità fiabesche fondamentali di questo legno “Pinocchio” sono la sua resistenza e la sua capacità di trasformazione.

Il PINUS DOMESTICO (Pinus pinea) è chiamato anche p. da pinoli. Dalla spremitura dei pinoli comuni e anche da quelli del pino selvatico si estrae un olio grasso, liquido limpido e giallo . 

Il Pinus pinea è anche  ricco di resina e dalla resina di alcuni p. si ricava l’essenza di trementina e la colofonia. Di alcune specie si utilizzano le gemme, per le proprietà balsamiche.


Continua a leggere >

l’albero de “I promessi sposi”

paulownia

Paulownia, nell’uso italiano non scientifico anche Paulonia, è un genere delle Scrophulariaceae, originario della Cina, ma diffuso anche in Italia, come pianta coltivata o localmente spontaneizzata.

Si narra fosse l’albero preferito da Alessandro Manzoni, all’ombra del quale scrisse la sua grande opera ”. Ispirò anche Gabrielle D’Annunzio per l’intenso profumo nel giardino della sua abitazione di Pescara.

Paulownia, è un albero conosciuto anche sotto il nome di “Albero della Principessa” o “Albero dell’uccello Phoenix”, albero di essenza dura con la più veloce crescita del mondo. La Paulownia compare in Europa agli inizi del 1800, importato dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali. Prese il nome attuale dalla nobildonna russa Anna Pavlovna, figlia dello Zar Paolo I.


Continua a leggere >
Pagina 1 di 212